Tempo di lettura: 2 minuti

Non è uno smartphone recente, ma resta sempre un validissimo dispositivo. Mi è capitato fra le mani un piccolo Galaxy S con il semplice stock firmware FroYo ancora da aggiornare, e che oltretutto andava a una lentezza paurosa. Una roba incredibile: passavano quasi 5 minuti dall’accensione all’effettivo utilizzo del terminale. Inoltre, gli MMS non venivano nè inviati nè ricevuti, e la navigazione in Internet era abbastanza lenta. Un disastro, insomma.

Da qui, la decisione di non passare nemmeno per un aggiornamento via Kies ma di migrare direttamente a una bella custom ROM come MIUI, già ampiamente testata e verificata. In effetti però, devo notare che ho riscontrato una oggettiva difficoltà nella procedura di rooting e cambio ROM: in primo luogo, il semplice ZergRush Exploit v4 non ha sortito nessun effetto, e poi è stato davvero difficile trovare in giro per la rete tutto il necessario per poter eseguire il rooting in tutta sicurezza, visto che la maggior parte dei siti avevano dei link a file ospitati su Megaupload e, come sappiamo, Megaupload ha passato (e sta attualmente passando), qualche guaio.

Da qui la mia decisione di salvare questi file su DropBox: non si sa mai, dovessero servire…

Per eseguire il rooting del Galaxy S, vi servono questi 4 file:

Base FroYo (Samsung Galaxy S) Odin v3 1.7 CyanoGenMod Kernel PIT 512

 

 

Ed ecco i passi fondamentali da seguire per avere un Galaxy S nuovo fiammante:

  • Assicurarsi di avere il telefono completamente carico (importante);
  • Scaricare l’ultima versione di MIUI completa di Language Pack dal sito Nexus Lab (ecco qui la pagina che vi serve) e copiatela nella memoria del telefono (SDcard);
  • Spegnere il telefono, quindi avviarlo in Download Mode (premete insieme Volume Giù, Tasto Power e Tasto Home finchè non appare il logo Samsung);
  • Sul PC, aprire Odin 1.7 e connettere il telefono; dovrebbe apparire un numero di porta COM in giallo;
  • In Odin, cliccate su PDA e scegliete il file GT-I9000_FROYO_FULL_PDA.tar (se è uno zip, scompattatelo prima);
  • Sempre in Odin, cliccate su PIT e quindi scegliete il file 512Pit;
  • Assicuratevi di aver selezionato le opzioni Auto-Reboot e Repartition;
  • Cliccate finalmente il pulsante Start; alla fine del processo, il vostro telefono sarà rootato.
  • Spegnete il telefono e scollegate il cavo USB.
Ecco la seconda serie di passaggi da seguire:
  • Avviate di nuovo il telefono in Download Mode e collegate il cavo USB. Odin dovrebbe riconoscerlo nuovamente;
  • In Odin, cliccate PDA e scegliete il file cm7-galaxys-initial-kernel.tar
  •  Questa volta, deselezionate l’opzione Auto-Reboot,è molto importante;
  • Cliccate start, la procedura sarà molto veloce.
  • Finito tutto, potete scollegare il cavo USB, spegnere il telefono e togliere la batteria per 10 secondi.
  • Fatto ciò, ricollegate la batteria e fate partire il telefono in Recovery Mode (premete Volume Su, Tasto Power e Tasto Home insieme finchè non appare il logo Samsung)
  • Nel menu Recovery potete spostarvi usando i tasti Volume e il Tasto Power per scegliere l’opzione evidenziata;
  • Scegliete l’opzione Mount And Storage, quindi formattate le seguenti partizioni: /data, /datadata, /system, /cache.
  • Tornate indietro e dal menu principale scegliete l’opzione Install zip from SD card, quindi installate lo zip di MIUI;
  • Ripetete la stessa operazione, e installate questa volta l’Italian Pack;
  • Tornate indietro e scegliete l’opzione Reboot Now.

Se tutto è stato fatto correttamente, il vostro Samsung Galaxy S partirà con MIUI, pronto per essere personalizzato.

Happy flashing!

Prima di eseguire il flashing della ROM occorre eseguire un backup del proprio dispositivo, con programmi dedicati come Titanium Backup oppure un Nandroid Backup mediante ClockWorkMOD.
 Le operazioni descritte in questa pagina potrebbero invalidare la garanzia del proprio dispositivo; inoltre non mi ritengo responsabile per eventuali danni o perdita di dati verificatisi a causa delle operazioni descritte qui o in qualsiasi altra pagina del sito. L'unico responsabile sei tu che non hai fatto un backup e non ti sei informato abbastanza, fidandoti del primo venuto. 

 

Hai letto fin qui? Sul serio? Allora forse ti sono stato utile!

About 

Da quando avevo 8 anni ho sempre giocherellato con qualcosa anche solo vagamente simile a un computer. Attualmente faccio il system administrator su sistemi Windows/Mac/Linux/Qualsiasi, ma in passato ho lavorato anche come illustratore, musicista, webdesigner e pubblicista, e mi sono divertito abbastanza, direi. Ciò non toglie che non svolga queste attività anche ora, solo che dalle 9 alle 18, faccio il system administrator. Tutto qui.

    Find more about me on:
  • facebook
  • googleplus
  • linkedin
  • twitter

Pin It on Pinterest

Condividi!

Dillo in giro