Correggo il tiro della notizia di ieri:

  • Si, c’è stato un attacco di tipo DDoS di dimensioni mai registrate fin’ora;
  • Si, è stato condotto con l’intento di rendere irragiungibile il servizio offerto da SpamHaus;
  • Si, CloudFlare ha messo in atto una buonissima strategia per diluire l’attacco e non far crollare nessuna infrastruttura;
  • Ni, CyberBunker non è stata confermata come responsabile principale (SpamHaus non lo ha confermato, qui un post dal loro blog);
  • No, Internet non si è rotta (c’è stato qualche lieve rallentamento in alcune zone, ma nulla di eclatante);

Punto informatico (qui), rettifica la notizia un pò troppo catastrofista di ieri, e lo faccio anche io.

Il punto della questione è che,catastrofe o no, le notizie che riguardano Internet e il mondo tecnologico si stanno ritagliando il loro spazio anche sulle testate non specialistiche e si scontrano, inevitabilmente, con una impreparazione generale sia da parte dei giornalisti che diffondono le notizie, sia da parte dei lettori che non hanno il giusto grado di competenze di base.

C’è comunque del buono in questa faccenda: probabilmente qualcuno si sarà incuriosito e si sarà informato su cosa sia lo Spam, su cosa sia un DDoS e su tutto il resto. Ed essere informati è cosa buona e giusta.

Anche io, nonostante la preparazione tecnica, posso cadere in facili allarmismi se non controllo con più attenzione tutte le fonti delle notizie, cosa che Internet mi permette di fare (e la pigrizia, invece, no). Per questo motivo, cercherò di ritagliarmi qualche minuto in più per verificare ancor meglio le notizie che propongo. In effetti, la cosa è abbastanza semplice: basta fare un salto sul sito di Paolo Attivissimo e dare un’occhiata al suo blog, il Disinformatico, che da anni di occupa di smascherare bufale, catene di Sant’Antonio e sciocchezza varie.

Era semplice e non ci ho pensato, scusate, ma quando ho visto le foto di CyberBunker, un provider che tiene il duo datacenter in un bosco all’interno di un ex fortino militare del 1955… beh, dai… era troppo fico, ci stava! 🙂

About 

Da quando avevo 8 anni ho sempre giocherellato con qualcosa anche solo vagamente simile a un computer. Attualmente faccio il system administrator su sistemi Windows/Mac/Linux/Qualsiasi, ma in passato ho lavorato anche come illustratore, musicista, webdesigner e pubblicista, e mi sono divertito abbastanza, direi. Ciò non toglie che non svolga queste attività anche ora, solo che dalle 9 alle 18, faccio il system administrator. Tutto qui.

    Find more about me on:
  • facebook
  • googleplus
  • linkedin
  • twitter

Pin It on Pinterest

Condividi!

Dillo in giro