Non sono schizofrenico, sul serio: mi piace Android, preferisco gli smartphone Samsung a quelli Apple (e non per partito preso), ma nonostante questo mi faccio delle domande e mi do delle risposte. E la domanda è: vale davvero la pena spendere circa 700 Euro, oggi, a Marzo 2013, per comprare un Galaxy S4? Per me, NO.

Se ci pensate, non sono passati nemmeno due anni dal Maggio 2011, quando fu lanciato il Galaxy S2, lo smartphone che ha scosso il mercato della telefonia, vendendo milioni di dispositivi e dimostrando che Android è un sistema operativo maturo. Le specifiche tecniche sembrano decisamente sottotono se le confrontate con il fratello maggiore Galaxy S3, e quest’ultimo sembra, ovviamente, un pò meno brillante del nuovo S4.

Ma alla fine dei conti, il Galaxy S2 è ancora oggi un ottimo cellulare: veloce, intuitivo, leggero. L’unica cosa che realmente lo tiene a freno dall’essere un cellulare moderno è il sistema operativo, aggiornato proprio da pochissimo alla versione 4.1.2 (quando in giro c’è da tempo la versione 4.2.2).

Ovvio, chi si diverte a provare i sistemi operativi non ufficiali che si possono trovare su XDA, o più semplicemente chi segue il team CyanogenMod o AOKP, sa benissimo che anche un Galaxy S può trarre beneficio da un sistema operativo non ufficiale ma aggiornatissimo, ottimizzato e pieno di funzionalità che, incredibilmente, mancano nella maggior parte dei sistemi operativi ufficiali.

Quindi, alla fine, cosa si ottiene sborsando circa 700 Euro ogni 12/18 mesi?

  • Uno smartphone migliore? Si, ovvio, ma non così tanto rispetto alla generazione precedente.
  • Uno smartphone innovativo? Suvvia, sono almeno 5 anni che non si vedono vere innovazioni tecniche.
  • Uno smartphone che risponda alla domanda fondamentale sulla vita, l’universo e tutto quanto? La risposta è 42 e la conosciamo grazie a Douglas Adams; nessuno smartphone potrà mai arrivare a tanto.

Quindi, cosa otteniamo con 700 Euro? Software, semplicemente un software aggiornato, con funzioni interessanti e più o meno ben progettate per svolgere in maniera diversa ciò che prima si faceva in altro modo. Punto.

Questa strategia è messa in pratica da Apple con precisione matematica: il nuovo iOS 6 gira su iPhone 5, 4S, 4 e 3GS (con qualche limitazione) ed esclude iPhone 3G e iPad 1; allo stesso modo, Samsung e altre marche immettono sul mercato i loro smartphone di fascia alta, dotandoli dell’ultimo hardware e dell’ultimo sistema operativo, più alcuni programmi progettati per dare brio al nuovo arrivato, ma si tratta sempre e solo di software, ovvero di applicazioni che potrebbero girare senza problemi anche su cellulari diversi o un pochino meno potenti.

E infatti, si trovano in giro esempi di come S-Voice, l’assistente vocale di Samsung che viene spacciato come “esclusivo” del Galaxy S3 e successivi, sia invece installabile e funzioni senza grossi problemi anche su dispositivi diversi, come il Galaxy S2. Il discorso non vale per tutto: è ovvio che la fotocamera da 8 megapixel del Galaxy S2, messa a confronto con quella da 13 dell’S4, perda inevitabilmente la sfida, e non c’è software che può migliorare la qualità delle foto o la velocità dello scatto. Ma, fatte le dovute misure, il discorso appena esposto resta in piedi.

Le aziende commercializzano numerosi smartphone di fascia bassa e media  che sono in realtà molto più moderni e performanti di quanto crediate, e sono limitati proprio dal software. Basti vedere quanti cellulari siano venduti, ancora oggi, con installato Android 2.3.6. Quelli sono tutti cellulari che potrebbero funzionare alla grande, in modo fluido, con un semplice update del software. Ne è la riprova il fatto che un “antico” Galaxy Tab 7 pollici, adeguatamente aggiornato e leggermente overclockato, possa ancora reggere il passo nel 2013 (ed è un dispositivo del 2010).

Oppure, al contrario, quanto un semplice Android 4.0.4 renda tutto sommato decente un cinafonino rimarchiato e venduto a prezzo gonfiato come l’NGM Legend (250 Euro, roba da pazzi). Una roba in vendita a meno di 100 Dollari, pezzo singolo, e a prezzi molto più bassi se ne prendete qualche migliaio.

Quindi, ripeto: vale la pena acquistare un Galaxy S4, oggi?

Ma forse la domanda più corretta è: siete soddisfatti del vostro smartphone, o vi manca qualcosa che il Galaxy S4,S5,S100, iPhone 6-7-8 possiede? Ecco, magari questa è la domanda giusta.

 

Detto ciò, guardate il design del nuovo S4: è molto simile all’S3, ma c’è qualcosa che mi intriga…

About 

Da quando avevo 8 anni ho sempre giocherellato con qualcosa anche solo vagamente simile a un computer. Attualmente faccio il system administrator su sistemi Windows/Mac/Linux/Qualsiasi, ma in passato ho lavorato anche come illustratore, musicista, webdesigner e pubblicista, e mi sono divertito abbastanza, direi. Ciò non toglie che non svolga queste attività anche ora, solo che dalle 9 alle 18, faccio il system administrator. Tutto qui.

    Find more about me on:
  • facebook
  • googleplus
  • linkedin
  • twitter

Pin It on Pinterest

Condividi!

Dillo in giro