Se siete in procinto di partire, magari per una meta fuori dall’italico stivale, probabilmente vi sarete già rassegnati all’idea di scroccare un pó di internet qua e la, collegandovi alle reti wi-fi libere (magari quelle del Burger King), oppure usando programmi tipo WPATester alla ricerca disperata di qualche router facilmente violabile.

Le tariffe per il roaming dati sono ridicole: 2 euro per 10 Mb al giorno, oppure 84,7 cent/Mb senza alcuna offerta (queste le tariffe di TIM). Costi decisamente alti, che fanno passare la voglia di mandare anche una misera e-mail.

Ma l’alternativa esiste: sottoscrivere un contratto ricaricabile con un operatore mobile locale. Ad esempio qui in Spagna ci sono diversi operatori: Movistar, Orange, Yoigo (credo si scriva cosí…) e Vodafone. Tralascio Vodafone perchè mi sta antipatica in Italia, figurarsi all’estero, e lascio perdere anche Movistar in quanto non offre buone tariffe sulle ricaricabili… anzi, non offre proprio le ricaricabili.

Restano Orange e Yoigo: quest’ultima è un pó la Tre del luogo: prezzi bassi, copertura pessima, mentre Orange per fortuna possiede una buona copertura e una tariffa per ricaricabili solo per Internet. Questa tariffa, chiamata Delfín costa 3,5 euro a settimana e include 100 Mb da utilizzare, con velocitá massima di 3,6 Mbps; una volta terminati i 100 Mb, la navigazione continua senza limiti alla velocitá ridotta di 128 kbps (circa 16 kb/sec), piú che sufficienti per e-mail, Google Maps (all’estero è davvero una mano santa), Facebook, postare sul blog e cosí via.

Per sottoscrivere un contratto mobile ricaricabile vi serve la carta di identità o il passaporto e 10 euro, dei quali 5 verranno accreditati sulla vostra ricaricabile. La tariffa Delfín si rinnova ad ogni inizio di settimana e vi conviene avere credito sufficiente per il rinnovo, altrimenti i prezzi di connessione aumentano a 1 euro/10 Mb.

Per ricaricare potete cercare un punto di ricarica: solitamente supermercati e negozi turistici ne sono provvisti. Non tentate con il bancomat o con la carta di credito: non funzionano, in quanto non emesse da istituti di credito locali.

Nel Play Store é anche presente l’applicazione Mi Orange, che vi informa su credito, offerte e opzioni della vostra ricaricabile. Per creare una password associata al vostro numero, dovete inviare un sms al numero 222 con scritto “clave”, seguita da uno spazio e dalla vostra password numerica di 8 cifre.

Buone vacanze!

About 

Da quando avevo 8 anni ho sempre giocherellato con qualcosa anche solo vagamente simile a un computer. Attualmente faccio il system administrator su sistemi Windows/Mac/Linux/Qualsiasi, ma in passato ho lavorato anche come illustratore, musicista, webdesigner e pubblicista, e mi sono divertito abbastanza, direi. Ciò non toglie che non svolga queste attività anche ora, solo che dalle 9 alle 18, faccio il system administrator. Tutto qui.

    Find more about me on:
  • facebook
  • googleplus
  • linkedin
  • twitter

Pin It on Pinterest

Condividi!

Dillo in giro