Tempo di lettura: 2 minuti

Samsung ha già annunciato che la presentazione ufficiale del Galaxy S4 avverrà il 14 Marzo a Times Square, New York. E’ indubbio che la serie Galaxy, volenti o nolenti, sia stata l’unica ad aver intaccato le vendite del sopravvalutato iPhone (intaccato è troppo poco… direi quasi dimezzato!), e per questo c’è molta aspettativa riguardo al lancio ufficiale. L’evento prende il nome di Unpacked 2013, un nome un pò canzonatorio che, secondo me, vuole richiamare la pratica dell’ “unboxing” tanto cara agli utenti della Mela.

Comunque, a parte questo, leggendo su SamMobile, sembra che le grosse novità riguardino il display Green PHOLED e la tecnologia Floating Touch (letteralmente, “tocco sospeso”). La prima riguarda la caratteristica del display di utilizzare una colorazione giallo-verde al posto del classico verde (un pò come i display Quattron di Sharp, che usano anche pixel gialli), cosa che consente di risparmiare circa il 25% di energia; PHOLED è una sigla che sta per “phosphorescent organic light-emitting diode”, e questa sigla indica che il materiale di base del display è di natura organica, fosforescente. Ovviamente, in Full HD (1920×1080).

A dire il vero, secondo Wikipedia, il problema dei display PHOLED consiste nel fatto che i subpixel rossi e giallo-verdi durano qualche decina di migliaia di ore in più rispetto a quelli blu, e ciò comporta una evidente distorsione dell’immagine, in lassi di tempo inferiori a quanto dovrebbe essere per un utilizzo di massa. L’articolo è un pò datato, l’ultima revisione sostanziale risale a Giugno 2012, e si può quindi supporre che questo problema sia stato risolto.

Passando all’altra notizia interessante, il Floating Touch, non è una novità assoluta: la possibilità di interagire con lo smartphone senza nemmeno toccarlo, ma solo muovendo il dito davanti allo schermo, è stata già utilizzata sul Sony Xperia Sole. Ciò non rende meno interessante la cosa, ovviamente: si potrebbero utilizzare alcune applicazioni in modo più naturale, per esempio l’uso del browser Internet potrebbe risultare molto più semplice.

Altre funzioni interessanti sono legate al software “made in Samsung”: Smart Stay, per esempio, mantiene lo schermo acceso se rileva che l’utente sta leggendo, mentre attiva lo stand by quando si accorge che lo sguardo non è più sullo schermo; la fotocamera da 13 megapixel potrà riprendere anche a 360 gradi grazie a Samsung Orb (praticamente, come ha fatto Google con Photosphere in Android 4.2.2), ed quasi certa la nuova versione dell’interfaccia TouchWiz Nature UX (io preferisco sempre e comunque Nova Launcher, ma sono gusti).

Processore a otto core Exynos (almeno, queste sono le specifiche del prototipo A), e 2 GB di RAM completano la panoramica, dando tutto il resto per scontato: doppio microfono per la soppressione del rumore, Gorilla Glass 3 per evitare graffi e scheggiature del display, GPS, A-GPS e GLONASS, fotocamera frontale da 2.1 megapixel, tecnologia 4G LTE…vabbè, leggetevi tutto su GSMArena!

 

About 

Da quando avevo 8 anni ho sempre giocherellato con qualcosa anche solo vagamente simile a un computer. Attualmente faccio il system administrator su sistemi Windows/Mac/Linux/Qualsiasi, ma in passato ho lavorato anche come illustratore, musicista, webdesigner e pubblicista, e mi sono divertito abbastanza, direi. Ciò non toglie che non svolga queste attività anche ora, solo che dalle 9 alle 18, faccio il system administrator. Tutto qui.

    Find more about me on:
  • facebook
  • googleplus
  • linkedin
  • twitter

Pin It on Pinterest

Condividi!

Dillo in giro